Poesia e musicalità

Per parlare di poesia, il tempo e lo spazio non sono mai troppi.

Un numero dedicato alla poesia è quello di marzo di Leggere:tutti che potete trovare in libreria e in edicola.

Vi parlo del rapporto continuo, viscerale e necessario della poesia con la musicalità del verso – e con la musicalità intrinseca dell’assenza del verso – quando ogni sintagma rinuncia alla casualità per diventare fondante.

Nella mia solita rassegna di grandi voci poetiche, non potevo non citare Amelia Rosselli con il suo saggio “Spazi metrici”.

Vi parlo anche di voci liriche attuali e prorompenti come Rosaria Rosi Lo Russo, Franca Grisoni e Lorenzo Allegrini.

Anche la poesia per ragazzi non rinuncia al suo ritmo interno, come quella di Silvia Vecchini.

Non rimane che augurarvi un buon ascolto!

Pubblicato da Gisella Blanco

Poetessa, giurista, animalista ed estremamente gattofila, buddista, anticlericale e tantissimi altri difetti!

2 pensieri riguardo “Poesia e musicalità

Rispondi a Stefano Wulf poetry poesia Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: