“Cartografie del silenzio”

Se una donna pensa, dorme insieme ai mostri ma, a ben vedere, mi convinco per motivate ragioni d’evidenza, che un mostro che si rispetti non può dormire se una donna gli pensa accanto. Ma ci sono cose cose più spaventose di un mostro insonne: un baule pieno di rimedi per stare meglio, probabilmente già scaduti (ma, si badi bene, la data di scadenza è approssimativa). E il viso di un’altra donna che s’infuria contro le sue simili, dimenticandosi delle vere prede. Siamo tutte compagne e sorelle fino a che non impariamo l’arte di conficcare i coltelli che ci spettano nelle schiene nude delle altre. Adrienne Rich in Cartografie del silenzio. Poesia Crocetti Editore.

Pubblicato da Gisella Blanco

Poetessa, giurista, animalista ed estremamente gattofila, buddista, anticlericale e tantissimi altri difetti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: