“La tua bocca è la mia religione”

“La tua bocca è la mia religione” (Guanda Editore 2022): un titolo epigrammatico che unisce sinesteticamente la sacralità del corpo all’oscenità di tutto ciò che non è corporale.

Edoardo Albinati così inizia il suo canzoniere erotico contemporaneo che attinge da tutto il passato letterario-amoroso la sua conturbante attualità.

Un ritmo narrativo lascia che il verso si conceda alle avance più esasperate della vita di coppia, descrivendo i moti silenti di una società che arde, lì dove impara a morire.

Pubblicato da Gisella Blanco

Poetessa, giurista, animalista ed estremamente gattofila, buddista, anticlericale e tantissimi altri difetti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: