“Intronizzazione”

Capita che hai una montagna di libri da leggere per lavoro ma ti svegli con l’istinto di divergere, apri il libro che vuoi e rubi, rubi anche solo una poesia, quell’unica poesia di cui hai bisogno per affrontare il dover essere di tutta la giornata. Julio Cortázar non è cinico, è consapevole. Non è pessimista, è realista: quando giunge in famiglia il Dio del ragionevole progresso, la latta si fa santa e si può pregare ogni giorno, a casa propria. Edizioni Fahrenheit 451

Pubblicato da Gisella Blanco

Poetessa, giurista, animalista ed estremamente gattofila, buddista, anticlericale e tantissimi altri difetti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: