“I ragazzi che si amano”

Jacques Prévert è il poeta dell’Amore, di quell’Amore sofferto, agognato, scheggiato, scarnificato, strapazzato, abraso, smarrito e tradito che torna, torna sempre. Torna nel bambino, nel vecchio, nel cinico, nell’adolescente, nel politico, nel medico, nel barista, nella prostituta, nella ballerina, nei poeti, nei netturbini, in te, in me, Questo Amore rincasa, prima o poi, ci rapisce e noi non torniamo più, non vorremo più tornare.

Pubblicato da Gisella Blanco

Poetessa, giurista, animalista ed estremamente gattofila, buddista, anticlericale e tantissimi altri difetti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: